Ricette e racconti di vita e di viaggio

contorni

Carciofi alla romana secondo la ricetta di famiglia di mio marito

Chi conosce la passione smisurata che ho per la cucina è convinto che in casa sia io la padrona dei fornelli! No. Errore. La cucina di casa nostra si compone di due anime: la mia in cui la lievitazione fa da padrone, la farina non manca mai nella mia dispensa, il forno è sempre acceso e la casa è inebriata dal classico profumo di pane o pizza appena cotti!

Poi c’è lui che invece è un carnivoro addicted, che si diletta a cucinare carne e pesce in un sodalizio tra tradizione e innovazione. Il nostro punto di incontro sono i condimenti delle pizze, studiati da lui uno a uno e sempre vincenti.

Proprio partendo da una ricetta della tradizione della sua famiglia, mio marito Enrico ha preparato questi carciofi che non possono mai mancare nei pranzi natalizi. Per ottenere questo risultato tenerissimo bisogna abbondare d’olio. Purtroppo è condizione imprescindibile per il risultato che si vuole ottenere. Passate oltre se siete troppo suscettibili all’argomento ;-)!!

ingredienti per 4 persone:
8 carciofi
prezzemolo
aglio
sale
olio (abbondante)
acqua

Procedimento:
1. Pulite i carciofi togliendo tutte le foglie esterne piu dure. Tagliare l’estremità superiore del carciofo (che rimane dura). Salateli, aggiungete prezzemolo tritato e aglio.
2. In una cassareuola disporre i carciofi a testa in giu e ben vicini gli uni dagli altri. Aggiungere 1/3 di olio e 2/3 di acqua, fino a coprirli fino al gambo escluso.
3. Coprire con coperchio e far andare per almeno un paio d’ore. Sono pronti quando risulteranno morbidissimi. Il tempo effettivo dipende dalla grandezza dei carciofi e dalla loro tenerezza. In ogni caso devono infilzarsi benissimo con la forchetta.

Please follow and like us:
Pin Share

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *