Ricette e racconti di vita e di viaggio

Focacce lievitati

Focaccia con latte di kefir

Focaccia con latte di kefir

Questa Focaccia rappresenta il primo test che ho avviato per ridurre ancora di più il quantitativo di lievito presente nei miei lievitati (tenete conto che già siamo sull’ordine di 1.5 gr di lievito su kg di farina).

L’idea di questa Focaccia me l’ha data la mitica Dott.ssa Elisabetta Spedicato (se non la seguite fatelo su instagram), farmacista, docente, coach e tanto altro, che ha curato la mia remise en forme (facendomi perdere ben 6kg rimodellando il mio fisico e facendomi acquisire nuove abitudini alimentari e uno stile di vita che non mollerò mai più).

Parlando con lei mi accennava delle proprietà lievitanti del latte di kefir e io curiosa come sono, non sono rimasta con le mani in mano. E’ nata così una Focaccia sofficissima, digeribilissima grazie alla presenza del kefir (e una spolverata appena di lievito secco – siamo nell’ordine dello 0.5 gr), molto idratata e piacevolissima al palato. E visto che anche lei approva io non posso non darvi la ricetta

focaccia al latte di kefir

Ingredienti per una tortiera da 22 cm di diametro:

100 gr di farina manitoba;
30 gr di farina tipo 1;
30 gr di farina tipo 2;
150 ml di latte kefir;
75 ml di acqua;
una puntina di lievito di birra secco (saranno stati 0.5 gr);
4 gr di sale.

Per il condimento:
cipolle rosse di Calabria;
olio evo (non oltre 1 cucchiaio);
sale.

Procedimento:
1. In una ciotola aggiungete la farina, il lievito di birra e il latte di kefir e impastare con una spatola. Aggiungete gradualmente l’acqua e in finale il sale (l’impasto si presenterà molto molle ma va bene cosi).

2. Fate quattro giri di pieghe strech & fold (per vedere come si fanno andate nelle mie storie igtv “le tre pieghe a distanza di 20 min l’una dall’altra”), coprite con pellicola e fate lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio (nel mio caso dalle 8 alle 16 del pomeriggio).

3. Fate un giro di pieghe a 3 per rinforzare la massa e rimettete in ciotola, coperta da pellicola e a questo punto avete due strade: se volete cuocere in serata lasciate rilievitare a temperatura ambiente, altrimenti mettete in frigo fino al mattino seguente (in questo caso dovete considerare almeno 1h da quando tirate fuori l’impasto dal frigo prima di poterla Stendere e cuocere).

4. Verso le 18 tirate fuori dal frigo e fate acclimatare, poi stendete in teglia preventivamente unta con un filo d’olio e allargate la massa con le dita facendo attenzione a non perdere le bolle di lievitazione fin qui ottenute (ungetevi le mani con un po d’olio).

5. Tagliate le cipolle e condirle con poco olio e sale e adagiarle sulla superficie della focaccia. Coprite con pellicola trasparente e fate rilievi tare fino al raddoppio (circa 1h con queste temperature).

6. Cuocete in forno caldo alla massima temperatura, primi 10 min sulla parte più bassa del forno, poi nella parte alta (altri 5-7 min ma regolatevi voi in base al vostro forno).


Please follow and like us:
Pin Share

Potrebbe anche interessarti...

1 commento

  1. […] di raccontarvi le proprietà benefiche del latte di kefir quando ho pubblicato la ricetta di una focaccia sofficissima che potete andare a sbirciare qui. Brevemente il kefir è un probiotico naturale con fermenti lattici vivi che facilitano la […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *