Ricette e racconti di vita e di viaggio

dolci Dolci al cioccolato Dolci da colazione

Plumcake vegano al cioccolato

Dopo aver a lungo cercato la ricetta perfetta per realizzare un dolce che fosse soffice e goloso ma che non contenesse troppe schifezze, crediamo, io e Ary, di aver trovato quella che fa per noi.

Senza uova, burro, latte e con pochissimo zucchero ma dolce al punto giusto vi presentiamo il nostro dolce passepartout!
Si presta per ogni occasione, dalla colazione, alla merenda, al the delle 5!

La sua carta vincente, oltre ad essere privo di schifezze, è che resta soffice anche a distanza di giorni, sempre se riuscite a farlo durare 🤩!

Umido al punto giusto non resta affatto gommoso e si presta ad una marea di varianti!
Se ci aggiungiamo che è anche cruelty free, lattosio free e volendo anche glutenfree, direi che non ci sono motivi per non provarlo!

Qui trovate il reel che ho pubblicato su Instagram come anteprima!

Ingredienti

350 gr di farina tipo 0 o 00;

300 ml di latte vegetale (soia/avena/mandorla/riso)

85 gr di eritritolo + 40 di zucchero (in alternativa solo zucchero)

1 vasetto di yogurt di soia bianco

1 bustina di lievito per dolci

1 cucchiaino di sciroppo di vaniglia (o i semini di una bacca)

60 ml di olio di semi

1 arancia e 1 limone non trattati

gocce di cioccolato

per la glassa

50 ml di cioccolato fondente 70%

30 ml di acqua

1 cucchiaio di zucchero

Procedimento:

  1. In una ciotola setacciate farina, zucchero e eritritolo, le zeste degli agrumi, la vaniglia e mescolate.
  2. In una ciotolina a parte emulsionate il latte con l’olio. Aggiungeteli quindi agli ingredienti secchi e mescolate.
  3. Aggiungete lo yogurt e le gocce di cioccolato. Amalgamate e versate il composto su uno stampo da plumcake coperto da carta forno. Infornate in forno statico già caldo a 180° per 30/40 min (fate la prova stecchino).
  4. Nel mentre preparate la glassa sciogliendo a bagno Maria il cioccolato con lo zucchero e l’acqua. Amalgamate bene.
  5. Una volta cotto e raffreddato il plumcake ponetelo su una gratella e versateci su la glassa che avrà preso la consistenza di una crema (ne troppo fluida ne troppo soda).
Please follow and like us:
Pin Share

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *