Ricette e racconti di vita e di viaggio

pizza

Salvoni’s pizza gluten free (cottura padella + grill)

Ci ho messo parecchio per decidermi di testarla…ma alcune persone care della mia community più volte mi hanno chiesto la versione gluten free della Salvoni’s pizza così, pur non essendo assolutamente esperta, ho deciso di provarci e….. Buona la prima!

Ovviamente c’è ampio margine di miglioramento ma intanto voglio condividere con voi i risultati di questo primo esperimento, tenendo conto che sono partita da un prefermento ma che assolutamente non è necessario (in questo caso non c’è la maturazione da fare se non limitatamente agli amidi ma che incide pochissimo sul risultato finale). Per questo vi consiglio di fare un diretto a temperatura ambiente e nel giro di 7/8 h avrete la pizza che desiderate.

Quattro TIPS a mio avviso utilissimi per ottenere una perfetta pizza Gluten free:

1) EVITATE PALLINE TROPPO PICCOLE: a differenza della versione classica, la Salvoni’s pizza gluten free ha bisogno di un peso maggiore. Ciò in quanto la pasta si stende a fatica e tende a bucare, per cui meglio avere a disposizione più massa (da 250 gr in su);

2)AVVOLGETE LA PALLINA DOPO LO STAGLIO CON LA PELLICOLA PREVIAMENTE UNTA DI OLIO: non avendo una buona struttura la pizza gluten free, estrarla dalla ciotola potrebbe essere più difficile;

3)STENDETE LA PIZZA DIRETTAMENTE SU UN FOGLIO DI CARTA FORNO, AIUTANDOVI CON LA FARINA SENZA GLUTINE: questo vi semplificherà non poco il passaggio in padella visto che come dicevo sopra la pizza senza glutine non ha struttura;

4) BAGNATE I BORDI CON DELL’OLIOper una cottura ottimale dei bordi che usciranno belli dorati!!

Ingredienti per 2 pizze:

  • 250 gr di preparato per pizza gluten free (io Beglut del Molino Caputo;
  • 205 ml di acqua;
  • 0.5 gr di lievito secco (+1/4 cucchiaino di zucchero) o 1.5 gr di quello fresco;
  • 6 gr di sale.

Procedimento:

1. Se usate il lievito secco attivatelo in una tazzina di caffè con due cucchiai di acqua. Quando sarà cresciuto e si sarà riempito di bollicine (una sorta di cremina) aggiungetelo alla farina.

2. iniziate a mescolare con una forchetta aggiungendo gradualmente l’acqua.

3. Infine aggiungete il sale. Amalgamate cercando di fare incorporare aria al composto. Non essendoci glutine né maglia glutinica, l’impasto sarà simile ad una pastella densa. È tutto normale.

4. ponete a lievitare in una ciotola coperta con pellicola o con coperchio fino al raddoppio (circa 4/5 h).

5. Dividete l’impasto in due parti uguali e con l’aiuto della farina gluten free, ricavate delle palline. Ricopritela con pellicola leggermente unta di olio così da non farla aderire alla pallina e facilitarvi poi l’estrazione. Fate lievitare per altre 3/4 h

6. Accendete il forno funzione grill al max. Spolverate un foglio di carta forno con abbondante farina senza glutine e rovesciateci sopra la pallina lievitata. Cospargete la superficie di farina senza glutine e stendete delicatamente la pizza cercando di mandare le bolle di lievitazione verso i bordi. Attenzione: l’impasto tende a bucarsi. Tutto normale. Fate delicatamente!

7. Con un pennellino o le punta delle dita cospargete di olio i bordi così da farli colorire bene. Rimuovete delicatamente la farina in eccesso!

8. Scaldate una padella antiaderente con coperchio. Quando calda posizionateci su la pizza con il foglio di carta forno incluso e fate rapprendere. Appena la pizza ha preso consistenza togliete il foglio di carta forno. Aggiungete i condimenti e chiudete con coperchio fino a doratura della base.

9. Passate la pizza sotto il grill ben infuocato fino a doratura della parte superiore.

Please follow and like us:
Pin Share

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *